LA FILOSOFIA DELL'EXTRAVERGINE

Gionni e Paolo Pruneti, appena trentenni, ma appassionati fin da piccoli dell'extravergine d'oliva, custodiscono una tradizione familiare che si tramanda da oltre quattro generazioni.


E forse il segreto è proprio l’incontro tra due mondi completamente diversi.
Da un lato la tradizione e il sapere antico, dall’altro idee giovani e nuove conoscenze, scientifiche e tecnologiche.
Perché nella scelta tra il vecchio e il nuovo ogni cosa deve essere valutata con attenzione: con la memoria delle generazioni passate, ma senza sacrificare qualsivoglia cambiamento in nome della tradizione.
A distanza di qualche anno, il coraggio e la determinazione della loro scelta li hanno premiati, portandoli in alto nel mondo dell’olio di qualità.


"Ciò che trasforma l’Olio Extravergine di Oliva PRUNETI in un simbolo di qualità assoluta a livello mondiale nasce dalla nostra scelta di prendere in mano la gestione dell’azienda di famiglia, decidendo di puntare dritto sulla qualità. Una scelta che richiede grandi sforzi, investimenti importanti e continua dedizione.
Una scelta da portare avanti con coraggio e passione. La scelta di chi, come noi, ama e vuole valorizzare un prodotto e decide di farlo attraverso il territorio stesso da cui nasce.
Una scelta che in realtà è nata insieme a noi, quando fin da piccoli dopo la scuola andavamo nei campi con il nonno per vivere quei momenti “speciali” che soltanto il contatto con la terra riesce a trasmettere.

Il principio fondamentale che ci ispira è chiaro e preciso: per ottenere un extravergine di oliva in grado di esprimere i massimi livelli qualitativi è necessario avere un’ottima materia prima, l’oliva, ed un mix di cultura, esperienza, tecnica e soprattutto artigianalità.
Per fare bene questo lavoro esiste un imperativo: preservare il più possibile intatte le qualità nutrizionali e salutistiche del frutto dell’oliva, cercando sempre di esaltare tutti i meravigliosi profumi e sapori che ad esse si accompagnano.

Per seguire una regola che potrebbe sembrare abbastanza semplice è necessario controllare tutte le fasi che portano alla nascita del prodotto olio. È proprio per questo che abbiamo scelto di gestire in prima persona tutti i momenti di questo processo: dalla nascita dell’oliva fino al consumatore, passando attraverso concimazione, potatura, raccolta, frangitura ed imbottigliamento.

In questo modo riusciamo a controllare ogni momento della vita del nostro extravergine, dal campo fino alla selezione dei compratori con cui poter condividere non solo un marchio, ma anche tutta la filosofia che sta dietro ad un prodotto che è buono in tutti i sensi.

Il grande sforzo di gestire ogni singola fase in prima persona ci consente di creare i nostri oli pensando al consumatore e di avere un prodotto che possa essere utilizzato tutti i giorni dalla casalinga, oppure selezionato da un grande chef per rendere unico un piatto speciale.

Questa scelta produttiva ci richiede grande impegno e continui investimenti, ma rappresenta l’unica vera garanzia di qualità e trasparenza: questa è la nostra filosofia dell’extravergine."

Gionni e Paolo Pruneti